Informazioni e sicurezza COVID-19

Che cosa visitare

Rovinj (Rovigno) è una pittoresca cittadina situata sulla costa istriana che vanta svariate bellezze storiche, artistiche e paesaggistiche che dovete assolutamente visitare durante la vostra vacanza. 

 
Immergetevi nell’architettura veneziana medievale che permea il centro della città e si fonde con l’atmosfera tipica di questa città costiera. Se desiderate fuggire per un po’ dalla città, il Parco forestale di Zlatni rt (Punta Corrente), che sorge sul territorio di un’ex cava, è il luogo perfetto per rilassarsi e stare a contatto con la natura. Dall’altra parte, se sentite il richiamo dell'infinito mare blu, partite alla volta delle numerose isole che popolano l’arcipelago rovignese.
 
Di seguito vi presentiamo alcune nostre proposte per trascorrere una vacanza appagante, scoprire il passato della città e vivere la meravigliosa natura istriana.

 
IL PATRIMONIO STORICO
  • Il centro storico di Rovigno - Il centro storico della città di Rovigno è un ottimo punto da cui partire alla scoperta del resto della città. Caratterizzato da meravigliosi edifici colorati che attirano l’attenzione dei passanti, lungo le sue viuzze in pietra, come create per perdervisi, potrete ammirare tutta la profondità dell'architettura veneziana che permea questa città.
  • La chiesa di Santa Eufemia - Il monumento storico più famoso di Rovigno è la location ideale dove respirare tutta la magia di quest’antica cittadina. Salite sul campanile della chiesa e lasciatevi conquistare dall’incantevole mare blu da una parte e dall’intrigante bosco dall'altra. La chiesa è stata costruita sul luogo dove un tempo sorgeva la chiesa di San Giorgio e porta il nome della santa Eufemia che rimase sempre fedele a Dio nonostante le torture subite da parte di Diocleziano. La leggenda narra che nessuno degli allora abitanti rovignesi fu in grado di portare il suo sarcofago sulla collina finché un giorno non sopraggiunse un ragazzino con le sue due mucche e, per intercessione della santa, portò le sue spoglie nell’odierno luogo sacro.
  • Il convento francescano - Questo edificio barocco è ubicato in via De Amicis (tradotto dal latino significa "la via degli amici”). Scoprite la biblioteca costruita 300 anni fa e il museo degli artefatti sacri ospitati nei locali del convento. 
 
LE ISTITUZIONI
  • Il Museo civico di Rovigno - Scoprite la storia della città di Rovigno in un unico luogo. Oltre alla biblioteca che vanta oltre 30.000 libri e antichi scritti relativi alla città, i curatori del museo vi mostreranno diverse opere d’arte e monumenti di inestimabile valore ritrovati sul territorio della città.
  • L’acquario di Rovigno - L’Acquario è parte del Centro per le ricerche marine dell’Istituto "Ruđer Bošković” e ai propri visitatori offre un’indimenticabile esperienza del mondo sottomarino dell’Adriatico. Scoprite tutta la biodiversità che il mare Adriatico nasconde nelle sue profondità azzurre in un unico luogo. Qui potrete vedere con i vostri occhi perché l’Adriatico è famoso per essere uno dei mari più puliti del mondo e scoprirete il motivo per il quale sin dall’antichità diversi popoli scelsero di popolare proprio queste zone.
  • L’Ecomuseo della batana - Scoprite la storia della navigazione rovignese passeggiando negli spazi dell’Ecomuseo dedicato alla batana, la tradizionale imbarcazione rovignese con fondo piatto che per qualità di lavorazione, velocità e resistenza nel Medioevo teneva testa alle famose navi veneziane. Scoprite tutto su come venivano costruite queste navi, com’era solcare i mari con queste imbarcazioni e perché grazie al loro aiuto i marinai rovignesi erano conosciuti come alcuni dei migliori navigatori dell'Adriatico settentrionale
 
LE BELLEZZE GEOGRAFICHE
  • L’isola di Sveti Andrija (Sant’Andrea) - La più grande isola dell’arcipelago rovignese è conosciuta anche con il nome di Crveni otok (Isola rossa). Distante appena 15 minuti di barca da Rovigno, è il luogo ideale per gli appassionati della meravigliosa natura istriana e delle affascinanti storie del passato. L’isola ospita il monastero benedettino, il quale negli anni è stato trasformato in castello, la chiesa e il mai completato, e infine dimenticato, mausoleo.
  • L’isolotto di Banjol (Bagnole) - Questo isolotto - più precisamente uno scoglio, secondo la terminologia geografica - è poco distante dalla riva rovignese. Con la sua superficie di appena 6 mila metri quadrati, Bagnole è un intrigante luogo che nasconde anche una meravigliosa grotta.
  • Figarola (Figarola grande) e Figarolica (Figarola piccola) - questi due piccoli isolotti disabitati sono ubicati di fronte a rt Muča (Punta Muccia). Figarola grande è un’isola disabitata di 28 mila metri quadrati, mentre Figarola piccola è un interessante scoglio la cui superficie è quattro volte più piccola rispetto a quella dell’isolotto di Bagnole. Questi isolotti sono delle meravigliose piccole oasi situate nell’Adriatico settentrionale, perfette per delle gite in giornata lontano dalle altre persone.
  • Zlatni rt (Punta Corrente) - Questo parco forestale è una delle maggiori attrazioni di Rovigno. Curato com’è, Punta Corrente è il luogo perfetto dove praticare diverse attività sportive come la corsa, il ciclismo e l’arrampicata libera. La zona è chiusa al traffico dei veicoli a motore e offre numerose spiagge nascoste dove rilassarsi durante tutta la giornata. In poche parole, questo parco forestale è la destinazione perfetta per le famiglie.

Questa pagina utilizza i cookie per fornire una migliore esperienza utente. Per continuare a utilizzare il sito, fai clic su "Sono d'accordo". Le impostazioni dei cookie possono essere configurate nel tuo web browser. Ulteriori informazioni potete trovare qui. Sono d'accordo